Ancorché si possa parlare la stessa lingua, condividere un vocabolario e persino credere di comprendersi, vi sono parole che non saranno mai uguali. Sono quelle parole che dedichiamo a dire di noi, a illustrare ciò che di più personale sentiamo e viviamo.

Consegniamo le nostre parole agli altri, che le leggono o le ascoltano, prenderanno una loro esistenza, che non si potrà mai possedere totalmente.

Rincontriamo le nostre parole nelle parole che gli altri hanno letto o sentito e ci accorgiamo che sono state altrove.